Bonazzoli: «Ci teniamo a chiudere bene l’andata: valgono i soliti concetti, massima concentrazione»

Verona – Le principali dichiarazioni dell’allenatore gialloblù Emiliano Bonazzoli, rilasciate alla vigilia di Sassuolo-Hellas Verona, 11a giornata della Serie A TIMvision 2019/20.

«Si torna in campo, che partita sarà? Sicuramente il Sassuolo è una squadra ordinata e allenata bene, l’abbiamo studiata, è stretta nei reparti. Con il 3-5-2 mostrano un buon gioco, senza dimenticare che hanno individualità importanti, su tutte Sabatino. Andrà affrontata come abbiamo cercato di affrontare le altre: sempre attente e concentrate, dando il 100%, dovremo fare una gara anche noi a reparti stretti e in modo organizzato. L’attenzione e la sicurezza, senza avere paura, saranno importanti, perché è un avversario alla nostra portata. Il periodo di Natale? La sosta ci è servita per recuperare forze mentali, un periodo abbastanza lungo per lavorare in vista dei prossimi importanti impegni fino alla prossima sosta lunga. Le ragazze hanno fatto bene in queste settimana e abbiamo avuto il tempo di recuperare qualche infortunata. L’unica assenza sarà Zanoletti squalificata, per il resto sono tutte a disposizione e pronte per la partita. Cosa c’è da temere? Il Verona non deve temere nessuno, sappiamo che il Sassuolo è una buona squadra e che Sabatino è una grandissima attaccante: lei come le sue compagne esprimono un buon gioco, soprattutto centralmente. Noi invece abbiamo le nostre qualità da sfruttare, siamo consapevoli anche noi della nostra forza. Ultima d’andata? Vogliamo chiudere bene con una buona prestazione, non è sempre detto che si portino a casa i tre punti, ma sappiamo che è un incontro dal valore importante anche guardando gli altri scontri di giornata. Pensiamo a Sassuolo per ora, poi la prossima sarà la prima di ritorno e avremo tempo, da domenica, per prepararla: ora mettiamo in campo le nostre certezze e le nostre qualità per fare meglio possibile questa partita».