Di Filippo: «Serviva approccio diverso, non possiamo essere sotto da subito. Con l’Orobica sapremo chi siamo» / VIDEO

Figline Valdarno – Le principali dichiarazioni dell’allenatrice gialloblù Sara Di Filippo, rilasciate al termine di Florentia-Hellas Verona, 12a giornata della Serie A 2018/19.

«Cosa si poteva fare di più? Serviva un approccio alla gara totalmente diverso. Non siamo scese in campo perché prendere due gol dopo sette minuti non è ammissibile per una squadra che deve salvarsi. Non sono per niente soddisfatta, anzi sono molto amareggiata e delusa dall’atteggiamento iniziale della squadra. Poi c’è stato un miglioramento, ma è arrivato ancora un altro gol all’inizio del secondo tempo, quindi l’approccio alla gara è stato sbagliato. È stato sicuramente decisivo l’uno-due iniziale ma non è possibile essere sotto 2-0 dopo sette minuti per una squadra che deve lottare per la salvezza. Il gol di Bardin ha dato speranza ma è mancata reazione? Non siamo mai state convinte nel cercare di modificare il risultato: siamo state poco incisive, poco cattive, non aggressive, abbiamo lasciato troppo il pallino del gioco alla Florentia, che sapevamo essere una squadra forte e lo ha dimostrato. Ora l’Orobica? Una partita che ci mostrerà cosa siamo».