Guidotti: «Giocato con il cuore, non è bastato. La sosta per dare il massimo nelle ultime due finali» / VIDEO

Verona – Le principali dichiarazioni del Presidente gialloblù Sergio Guidotti, rilasciate al termine di Tavagnacco-Hellas Verona, 20a giornata della Serie A 2018/19.

«Il Verona non deve demordere? Quella odierna con il Tavagnacco è una sconfitta pesante, perché una vittoria poteva metterci in una situazione più favorevole rispetto alle nostre dirette concorrenti. Sono abbattuto perché mi sono affezionato molto a questa squadra e perché oggi le ragazze ci hanno messo cuore, hanno giocato e non meritavano di perdere. Abbiamo preso gol su un contropiede durante un secondo tempo che abbiamo giostrato solo noi. Non dobbiamo demordere, abbiamo due scontri: il primo con il Chievo e il secondo con la Juventus. Riprendere dopo la sosta nazionali? È una pausa breve di una decina di giorni, ci permetterà di guardarci in faccia e capire quali sono i nostri problemi. Sappiamo che siamo la squadra più giovane del campionato, oggi peraltro ha esordito una ragazza di grande talento che ha solo quindici anni a riprova del grande lavoro in prospettiva futura. Saranno dieci giorni pesanti e difficili, ma alle ragazze questo farà bene perché alle volte paghiamo l’inesperienza in partite del genere»

Contenuto non disponibile.
Consenti i cookies cliccando su "Ok" nel banner.

  • Tag:
  • Condividi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi