22 marzo 2020

#distantimauniti:sabato sera con Veronica Pasini - Ask on Instagram

Verona – L’attaccante dell’Hellas Verona Women Veronica Pasini è stata protagonista ieri – sabato 21 marzo – del momento social “Sabato sera con Veronica Pasini”, durante il quale la numero 17 gialloblù ha risposto alle curiosità e alle domande dei fans attraverso le Instagram Stories della squadra (CLICCA QUI), ribattendo anche a qualche battuta delle compagne di squadra. Riguarda il video su Facebook (CLICCA QUI)

«Il momento più bello in gialloblù? Il momento migliore con l’Hellas, per me, è stato il gol-salvezza nel derby dell’anno scorso. Giocatore o giocatrice a cui mi ispiro? Qui a Verona ho avuto la possibilità di giocare con calciatrici di alto livello e sicuramente una che mi ha colpita è Melania Gabbiadini. Perché il numero 17? Molto semplicemente perché il mio primo gol in prima squadra l’ho segnato al diciassettesimo minuto. Grazie a chi ho iniziato a giocare? In realtà nella mia famiglia nessuno è mai stato appassionato del calcio, semplicemente quando ero piccola si vedeva che mi piaceva giocare a pallone e mia mamma mi ha proposto di andare a giocare nella squadra dei maschietti del paese e ovviamente ho accettato. Un’annata un po’ al di sotto delle aspettative? In ogni stagione ci sono momenti positivi e altri negativi, noi inizialmente siamo partite bene, ma probabilmente abbiamo commesso qualche errore di troppo. La cosa importante è, non appena avremo la possibilità di tornare in campo, fare bene e toglierci qualche sassolino dalla scarpa. Coma faccio ad avere dei così bei capelli? In questi giorni di quarantena un po’ meno (sorride, ndr), però ti ringrazio. Meglio mare o montagna? Questa è una bella domanda perché io abito, possiamo dire, in montagna, però andare al mare mi piace molto perché sono paesaggi diversi da quelli che vedo tutti i giorni. Comunque sono due opposti che mi piacciono molto. La vita in casa, cosa mi manca di più? Stare in casa non è facile, la cosa che mi manca di più sono le mie compagne di squadra, mi manca andare al campo, potermi allenare e ridere con loro. La musica prima delle gare? Mi piace ascoltare musica prima della partita, però non mi piace isolarmi con le cuffietta, per cui preferisco la cassa in mezzo allo spogliatoio da ascoltare insieme alle mie compagne. Cosa faccio in questo periodo? Stando a casa, cerco di allenarmi nel miglior modo possibile, guardo tanti film e sto con la mia famiglia. Le mie passioni? Oltre al calcio, un’altra mia passione è quella per la fotografia. Il salto dalla Primavera alla Prima Squadra? È stato sicuramente uno step impegnativo, però se questo è il tuo sogno metticela tutta per raggiungerlo e non avere rimpianti!».