13 gennaio 2020

Incontro tra stuff di CLub e Nazinoale. Fuselli: "Importante continuare nel confronto con la società", Nonnato: "Da imitare il metodo di cooperazione"

Firenze – Si è tenuta questa mattina, presso l’Aula Magna del Centro Tecnico Federale di Coverciano, la riunione per i tecnici e per i preparatori atletici della FIGC DCF. I rappresentanti dei club di Serie A e Serie B, tra cui la vice allenatrice dell’Hellas Verona Silvia Fuselli e il preparatore atletico gialloblù Andrea Nonnato, hanno seguito l’incontro iniziato alle 11.30 con l’introduzione del commissario tecnico Milena Bertolini, affiancata dal match analyst Marco Mannucci. Una prima parte che si è concentrata sui dati statistici della Serie A e del calcio internazionale.

A seguire l’intervento di Francesco Perandi, preparatore atletico della Nazionale Italiana Femminile, sugli aspetti preventivi, il modello prestativo e l’allenamento metabolico nel calcio femminile d’élite. Hanno poi chiuso Luca Gatteschi e Natale Gentile, rispettivamente Medico dello Sport e Nutrizionista della Nazionale di cui la gialloblù Benedetta Glionna fa parte. Al termine è stato aperto un dibattito riguardante i temi trattati.

«Gli argomenti trattati mettono al centro le giocatrici – ha spiegato la vice allenatrice di HVW Silvia Fuselli al termine della riunione – dall’aspetto tecnico a quello tattico, passando da quelli della preparazione, della nutrizione e tutto ciò che è legato alla match analysis. È stato un incontro importante per capire come sta lavorando la Nazionale, che penso sia la strada da seguire, specie se, come hanno ribadito, c’è e ci sarà un continuo confronto con le società».

«Sono stati toccati tutti i temi – ha invece dichiarato Andrea Nonnato, preparatore atletico di HVW – la prevenzione, l’allenamento specifico, la nutrizione, i test combinati e i dati GPS. È stato presentato bene il lavoro in team, come devono integrarsi le varie figure e la Nazionale sembra che lo faccia veramente in maniera ottimale. Penso ci siano tanti aspetti da colmare rispetto ad altri paesi, ma siamo decisamente sulla strada giusta visto l’approccio al lavoro adottato in Nazionale: un metodo da imitare per il lavoro di cooperazione attuato a livello professionale».

A partire dalle 14.30 i partecipanti hanno poi seguito l’allenamento della Nazionale Femminile Under 16 del tecnico federale Jacopo Leandri, con una fase di prevenzione in palestra e poi il lavoro sul campo.