News generale 17 maggio 2022

Tommasi: “Sguardo al futuro, puntiamo sulle nostre giovani e sui talenti del nostro territorio”

Verona - Le dichiarazioni rilasciate ai microfoni di Hellas Verona Channel dal Responsabile dell'Area Tecnica di Hellas Verona Women, Zaccaria Tommasi, sulla stagione sportiva del Settore Giovanile e della Prima Squadra gialloblù.

Ascolta "Salotto Gialloblù | Zaccaria Tommasi | 17 maggio 2022" su Spreaker.

La Società si sta impegnando molto nello sviluppo del calcio femminile sin dalle giovanili, l'obiettivo è quello di diventare un punto di riferimento sul territorio? "Da cinque anni ormai, da quando è iniziato il progetto Hellas Verona Women, l'obiettivo è quello di crescere costantemente di anno in anno e di diventare un punto di riferimento sul territorio per quanto riguarda il calcio femminile. Lavoriamo molto tramite l'organizzazione di corsi di avviamento al calcio femminile e di attività nelle scuole, in sinergia ormai anche con alcune società veronesi con le quali collaboriamo".

Quello che sta per concludersi è il quinto anno di Settore Giovanile targato Hellas Verona Women, con risultati in crescita di anno in anno. È soddisfatto del lavoro svolto sinora? "Posso sicuramente ritenermi molto soddisfatto. Sin dall'inizio l'obiettivo era quello di crescere e migliorare anno per anno, valorizzando principalmente le ragazze del territorio veronese. Le nostre energie sono sempre state indirizzate nella selezione di staff di qualità, tramite i quali aiutare nel tempo la crescita delle calciatrici. I risultati raggiunti dalle nostre squadre giovanili quest'anno sono molto importanti e sono la dimostrazione dell'ottimo lavoro svolto. Per la Primavera sarà il secondo anno consecutivo ai playoff, il quarto complessivamente in questi cinque anni, mentre l'Under 17 e l'Under 15 hanno vinto entrambe i propri campionati, conquistandosi così l'accesso alle Fasi Interregionali. Stanno crescendo, inoltre, anche i numeri che riguardano le più piccole e le attività che organizziamo in relazione a loro. La mission della Società è sempre stata quella di puntare sulla crescita delle ragazze, con l'obiettivo di dar loro la possibilità di migliorare nel tempo per approdare poi in Prima Squadra".

Mister Brutti, che è stata l'allenatrice della Primavera sino allo scorso dicembre, ha favorito l'inserimento di alcune giovani in Prima Squadra. Si ripartirà da lei? "Posso dire che siamo in dirittura d'arrivo, mancano solamente alcuni dettagli. La squadra con lei alla guida, nella seconda parte di campionato, ha fatto uno step ulteriore. Le giovani che sono state inserite in Prima Squadra hanno dato un'ottima risposta, mettendo al servizio della squadra le loro qualità ed impegno. L'obiettivo per la prossima stagione sarà quello di inserire anche altre calciatrici che fanno ancora parte dell'organico della Primavera e di continuare il loro percorso di crescita".

Dopo tre ottime salvezze, quest'anno la Prima Squadra non è riuscita a mantenere la categoria, nonostante i miglioramenti visti nella seconda parte di stagione... "Al di là del dispiacere portato dall'insuccesso della retrocessione, del quale ci sentiamo un po' tutti responsabili, vorrei sottolineare come quest'anno sia stata un'annata ancora più difficile rispetto alle precedenti. La qualità delle 'rose' che partecipano al campionato di Serie A sta costantemente migliorando e di conseguenza si sta alzando anche il livello. Siamo senza dubbio rammaricati, perché Verona è da sempre una piazza importante all'interno del panorama del calcio femminile italiano e conosciamo il dispiacere dei nostri tifosi. Vorrei aggiungere, però, che il progetto non si fermerà: l'obiettivo sarà quello di ripartire il prossimo anno, inserendo delle giovani che possano crescere e riportare sia la Società che la Prima Squadra dove meritano, disputando un campionato nel quale vorremo competere. Siamo partiti cinque anni fa con l'obiettivo e la speranza di avere una Prima Squadra formata per la maggior parte da ragazze veronesi, perché Verona resta una tra le piazze più blasonate d'Italia con a disposizione un territorio ricco di realtà femminili importanti. Noi continueremo a lavorare per valorizzare il movimento ed i talenti del nostro territorio".

Come valuta complessivamente la stagione di tutto il movimento Hellas Verona Women, tra Prima Squadra e Settore Giovanile? "Per quanto riguarda la Prima Squadra, probabilmente quest'anno qualche scelta non è stata azzeccata. È stato un anno difficile, ma le ragazze non hanno mai mollato e le ultime partite disputate contro la Sampdoria e la Lazio ne sono state la dimostrazione. Nonostante il campionato già compromesso, la squadra ha continuato a lavorare ogni giorno dando il massimo, senza mai lesinare impegno e dedizione alla causa. Con la Primavera, invece, giocheremo anche quest'anno le Finali, consapevoli che dovremo affrontare un avversario molto forte come la Roma, ma siamo motivate e ci giocheremo le nostre carte dando tutto ciò che abbiamo in campo".