La grande Cena di Natale del settore giovanile! / VIDEO

Pizzoletta di Villafranca – Si è tenuta al Ristorante Gallo’s di Villafranca la Cena di Natale del Settore giovanile femminile. Un’occasione di incontro prima delle feste per tutte le squadre e per i genitori, con l’augurio di un buon Natale e di un felice anno nuovo, che possa essere ricco di soddisfazioni come lo è stato, per l’Hellas Verona Women, il 2018. Tutte le ragazze, dalla Primavera alle Pulcine, hanno anche posato in foto e lanciato il loro augurio assieme a tre ospiti speciali, le tre calciatrici di Serie A Federica Veritti, Laura Rus e Laura Perin, accompagnate dall’allenatrice Sara Di Filippo e dalla sua vice Silvia Marcolin.

Assieme al Coordinatore dell’Area tecnica sono poi intervenuti, al termine della serata e poco prima del taglio della torta, anche Nicoletta Manfrin e il Presidente onorario dell’Hellas Verona Women Sergio Guidotti, che ha anche raccontato la sua soddisfazione per questa cena a margine della serata: «Una grande cena per il Settore giovanile? È una serata bellissima e penso che le ragazze la apprezzino molto, poi c’è anche il coinvolgimento dei genitori quindi diventa veramente una festa di tutto il settore femminile. In questa prima fase di stagione i miei impegni si sono concentrati sulla prima squadra, che aveva bisogno di iniziare al meglio la Serie A. Sicuramente alle spalle c’è un settore giovanile florido e sono felice di poter dire che la nostra prima squadra è la più giovane del campionato, con tantissime ragazze che vengono dal nostro vivaio. C’è una squadra Primavera che sta disputando un ottimo campionato e ha buone possibilità di accedere alla fase finale. La mia promessa natalizia è che da gennaio sarò molto più presente anche sui campi delle ragazze più giovani, perché mi piace tantissimo seguirle e se posso dare qualcosa lo faccio con la massima volontà e disponibilità. L’applauso di tutte le più giovani alle tre ospiti della prima squadra? Le ragazzine sanno e vedono che in Serie A giocano almeno sette o otto calciatrici cresciute nel vivaio del Verona, quindi è legittima la loro aspirazione, vedendo le più grandi, di giocare un giorno con la prima squadra della propria città. Credo sia il sogno di ogni ragazza».

Molto felice nel veder tante giovani bambine e ragazze, con il sogno di diventare calciatrici, anche il difensore gialloblù Federica Veritti: «Tante bambine che giocano a calcio? Oggi ho visto tante ragazze e da questo si nota che il movimento sta crescendo sul serio. Non è un semplice modo di dire, qui ho notato una differenza nel numero di bambine che si avvicinano al calcio. Come ci si sente a essere un esempio per queste giovani? È molto bello. Ovviamente non si dimentica mai da dove si è partiti e, nonostante ci si sieda a un altro tavolo, tornano alla mente tanti ricordi a cui a volte si vorrebbe anche tornare. Cosa dire a queste ragazze? In base alla mia giovane carriera consiglio a tutte di non mollare, a prescindere da qualunque cosa accada, anche dopo un infortunio parlando del mio caso. Per qualsiasi problema non mollate, perché il calcio è anche una soluzione e uno sfogo nella vita. Si gioca per divertirsi».