Nonnato relatore alla conferenza del Liceo ‘Paleocapa’: «Emozionante tornare per spiegare ai ragazzi la mia figura professionale nel calcio femminile»

Verona – La mattina di sabato 9 marzo il preparatore atletico dell’Hellas Verona Women Andrea Nonnato ha partecipato alla conferenza ‘Vivere di sport’, organizzata dal liceo ‘Pietro Paleocapa’ di Rovigo. Un incontro teso ad analizzare, assieme agli studenti del quarto e quinto anno, tutti i possibili sbocchi lavorativi legati al mondo dello sport e dell’attività fisica, mediante gli interventi degli ospiti che hanno spiegato il loro percorso formativo e lavorativo. L’appuntamento è stato diviso in due parti, la prima come vera e propria conferenza e la seconda in attività e workshop in collaborazione con i relatori.

Andrea Nonnato ha potuto dunque portare, assieme ad altri ospiti come il fiduciario CONI provinciale Lucio Taschin, il canottiere olimpico plurimedagliato Rossano Galtarossa, il responsabile della comunicazione della Benetton Treviso Federico Arigano e tanti altri, la testimonianza del suo percorso formativo e professionale nella stesso liceo in cui ha studiato.

Tanti dunque gli ambiti presentati agli studenti: area fisioterapeutica, ingegneria biomedica, coaching e comunicazione fra le altre. Nonnato ha presentato la figura del laureato in scienze motorie e delle prospettive in ambito lavorativo, con particolare attenzione ai ragazzi del liceo ad indirizzo sportivo: «Personalmente è stato emozionante presentare agli studenti quello che è stato il mio percorso, dato che si tratta del liceo in cui ho studiato. Mi piace anche considerarla una piccola rivincita, visto che dal punto di vista professionale ho raggiunto alcuni obiettivi in cui pochi avrebbero creduto nei miei anni da studente. Mi sono divertito a rispondere alle più svariate domande di ragazzi e ragazze e mi ha fatto oltretutto molto piacere poter raccontare della mia attuale esperienza nel calcio femminile: alcuni mi hanno chiesto delle principali differenze, delle mie sensazioni, delle difficoltà da gestire e come sta crescendo il livello del campionato anche dal punto di vista atletico. Ringrazio Pia Poliero e Marco Gregnanin per aver organizzato l’incontro e avermi offerto questa opportunità».