Player Focus: Anna Cavalca

Verona – Inizia a giocare a calcio a 8 anni, prima con i coetanei maschi a Castel D’Azzano e poi in una squadra femminile formata dalla stessa società. Nel 2014/15 entra a far parte del Verona CF, condividendo l’avventura delle giovanili gialloblù con Veronica Pasini, Sofia Meneghini, Elena Nichele, tuttora compagne all’Hellas Verona. Terzino mancino con grandi doti di corsa, abile nell’arrivare sul fondo e cercare il cross, è stata capitano della Primavera dell’Hellas nel 2018/19.

 

#22 ANNA CAVALCA
Data di nascita: 23 maggio 2000
Luogo: Verona
Altezza: 1,70 m
Nazionalità: italiana
Ruolo: terzino
Piede preferito: sinistro
Caratteristiche: trenino di sinistra, crossatore
Presenze in Serie A: 0
Presenze Hellas Verona: 0

 

«Anna ha buone qualità, è generosa e ha molta voglia di migliorare in ogni allenamento…»
Cit. Matteo Pachera

 

L’EPICA BATTAGLIA CON SARA BALDI
La stagione 2015/16, per Anna e non solo, è una grande stagione. Cavalca riceve la sua prima chiamata con una Nazionale giovanile, quella dell’Under 16 e, nonostante si tratti della sua unica esperienza azzurra finora, lei la ricorda con enorme piacere. Quell’anno il Verona CF raggiunge la semifinale del campionato Primavera: il Mozzanica vince l’andata per 3-0 – segna anche l’attuale gialloblù Sara Baldi per le bergamasche – e nella gara di ritorno, nonostante l’eliminazione, rimane il ricordo di una bella vittoria per 4-3 il 25 giugno 2016, con doppietta di Veronica Pasini. Lo scontro tra Cavalca e Baldi, nella memoria del difensore veronese, è quasi epica. “Una delle partite più belle che io abbia mai giocato“.

21/01/17 – 21/01/18: RESET
Per un anno intero, a cavallo di tutto il 2017, Anna è costretta ai box per la rottura del legamento crociato e del menisco. Un periodo molto molto difficile, non senza dubbi legati alle possibilità di ritornare o meno a giocare. Un anno esatto, sotto il segno del 21 gennaio: in quella data, nel 2017, si infortuna in una gara di Primavera contro il Fimauto Valpolicella e, nel medesimo giorno del 2018, ancora contro il Valpo, rientra riuscendo anche a segnare un gol.

LA PRIMAVERA DI MISTER PACHERA
Nella stagione 2018/19 Anna si trasferisce all’Hellas Verona, con cui disputa il campionato Primavera. “Un onore poter finalmente far parte della squadra della mia città – dice lei – e quindi poter indossare la divisa dell’Hellas e poterne anche indossare la fascia da capitano. Inizialmente pensavo che sarebbe stato un anno difficile, dovendo confrontarmi con un gruppo nuovo e con compagne che, in alcuni casi, erano al primo anno di Primavera. Noi ‘più grandi’ abbiamo fatto di tutto per far sentire a loro agio le ‘esordienti’, così, con una grande unione di gruppo, è stata una stagione piena di soddisfazioni per tutte. Siamo riuscite a creare una vera squadra, capace di accedere alla fase finale del campionato dopo una lotta aperta con Tavagnacco e Valpo. Sempre in quella stagione, l’ultimissima partita è stata la finale di Coppa Veneto proprio con il Tavagnacco: un’altra delle più belle partite che io ricordi. Abbiamo sofferto molto, siamo arrivate ai rigori e poi, l’emozione di vincere è stata stupenda“. Nella stagione corrente 2019/20 Anna viene aggregata alla Prima Squadra già a partire dalla preparazione atletica, un anno in cui per Cavalca l’obiettivo è stato quello di imparare dalle compagne più esperte.

  • Condividi