Player Focus: Linda Fenzi

Verona – Conosce e cerca di catturare tutti i segreti delle compagne Alessia Gritti e Camilla Forcinella, collega di una vita nelle giovanili, Linda Fenzi difende i pali della formazione Primavera dell’Hellas Verona da due anni, ma sempre tenendo il ruolo di terza in causa con la Prima Squadra. Nel biennio gialloblù in Serie A ha raccolto moltissime convocazioni, una gioia per ‘Lilli’, giovane portiere veronese.

 

#23 LINDA FENZI
Data di nascita: 
11 settembre 2001
Luogo: Verona
Altezza: 1,65 m
Nazionalità: italiana
Ruolo: portiere
Piede preferito: destro
Caratteristiche: para-rigori
Presenze in Serie A: 1
Presenze Hellas Verona: 0

 

«Se c’è una cosa che ammiro in Lilli è la sua forza nel tenere la testa alta, comunque vadano le cose»
Cit. Eleonora Franco

 

L’AVVICINAMENTO AL CALCIO
Una volta facevo ginnastica artistica, però mi annoiavo un sacco. L’ho fatta per neanche due mesi, avevo iniziato perché la faceva anche una mia compagna delle scuole elementari, ma poi ho smesso. Un giorno, a una festa in paese organizzata dalla squadra del Primavera 99, vedendo i bambini giocare mi sono appassionata e ho cominciato anche io a giocare. Da lì è iniziato tutto: mio papà mi ha portato a provare e dopo qualche tempo mi ha iscritta, iniziando, appunto, con il Primavera 99″.

L’ESORDIO MAI AVVENUTO, LA PRIMA DA PORTIERE
Ricordo ancora quella volta che ho iniziato a fare il portiere. Ero ancora piccola e con la squadra siamo andate a fare una partita di un torneo, ma quel giorno mancava il nostro portiere. Allora l’allenatore ha iniziato a chiedere chi volesse provare ad andare in porta. Allora io, visto che quello era l’unico ruolo che ancora mi mancava, ho voluto provare e mi sono proposta. Fatalità quel giorno venne giù il diluvio universale e alla fine non riuscimmo nemmeno a giocare. Si vede che mi rimase in testa quel pallino di provare a fare il portiere e, visto che scarseggiavano, ho iniziato ad allenarmi ed è diventata un’enorme passione“.

L’ESORDIO AVVENUTO, LA PRIMA IN SERIE A
L’11 febbraio 2017 il Verona CF affronta la Fiorentina nella 14a giornata di Serie A. Le viola, che quell’anno vinceranno il loro unico scudetto finora, vincono nettamente lo scontro diretto con un ampio 5-0, maturato nel corso di una gara turbolenta. Al 78′ l’allora portiere del Verona CF Gaëlle Thalmann accusa un mancamento e deve essere sostituita. Fenzi, che è in panchina come portiere di riserva, fa così il suo esordio in Serie A, in quella che è finora la sua unica presenza nel massimo campionato. Nonostante la grande agitazione per l’importantissima partita e per il risultato del tutto infelice che stava maturando, la giovanissima ‘Lilli’, ancora quindicenne, riesce a mantenere inviolata la porta per i restanti 12′, con il solo grande spauracchio di una punizione di Tatiana Bonetti finita alta di poco.

  • Condividi